• 31/10 @ 09:27, RT @Dartonit: Iran, il Book Garden di Teheran che ospita i libri censurati dal governo - Cultora (Blog) https://t.co/nOI4f0WUwz #DT #libri
  • 31/10 @ 08:26, RT @Dartonit: Iran, il Book Garden di Teheran che ospita i libri censurati dal governo - Cultora (Blog) https://t.co/jzpkBP48Z5 #DT #libri
  • 30/10 @ 16:05, RT @gbarbacetto: Un po' di Genova a Milano: domani libreria Cultora con Luigi @zingales_it parleremo del libro di Carlotta Scozzari @scarlo…
  • 30/10 @ 15:53, RT @scarlots: Domani, ore 12.00, libreria #Cultora (via Lamarmora 24, mm Crocetta), 1° tappa milanese del "Banche in sofferenza" tour #Cari…
  • 30/10 @ 10:58, RT @mnamon_ebook: Alla Libreria #Cultora https://t.co/FHHhvZ87H0 Sul suo sito BukBook, i dettagli dell'evento del 7 novembre con Tommaso De…
  • 30/10 @ 09:57, RT @Dartonit: Iran, il Book Garden di Teheran che ospita i libri censurati dal governo - Cultora (Blog) https://t.co/gNa0Q7f3Rp #DT #libri

Secondo l’Istat le biblioteche italiane investono 63 cent per cittadino

di Redazione Milano, in Libri, del

In Italia le biblioteche pubbliche spendono in media per ogni cittadino 0,63 euro per l’acquisto di nuovi libri. Di pochi centesimi in più, per la precisione 0,68 euro, è l’investimento pro capite delle biblioteche scolastiche. Questi dati Istat fanno riflettere se paragonati a quelli degli  altri paesi europei: in Inghilterra, ad esempio, ogni anno vengono…

“No!”, in libreria la favola moderna di Alberto Fezzi

Redazione di Redazione, in Interviste, Letteratura, del

Una grande storia d’amore che dura diversi anni, o forse solo pochi giorni. La racconta Alberto Fezzi nel suo ultimo romanzo breve “No!” (2017), pubblicato per Historica Edizioni e finalista al torneo letterario IoScrittore 2017. Ecco l’intervista che ha rilasciato per Cultora. Nel Suo nuovo romanzo “No!” la protagonista è Chiara. È stato difficile per…

Sarajevo, la capitale sorridente

Redazione di Redazione, in Viaggio, del

Ho visto bambini come ero io negli anni Novanta. Con i pantaloncini e la maglietta a righe bianche e blu comprati nel negozietto sotto casa. I capelli sudati appiccicati alla fronte e i baffi di cioccolata. Le ginocchia sbucciate. Le ciabatte e i piedi neri. Ho visto bambini costretti a vendere pannocchie abbrustolite in mezzo…

“Dille che la amo”: le lettere d’amore di Hemingway (da Milano) alla sua prima ‘cotta’

di Pangea, in Letteratura, del

A Ernest Hemingway piaceva tanto la musica. Gli piacevano, altrettanto, gli amori dissonanti. Flirtando con Marlene Dietrich, ad esempio, con fantomatica voluttà, scrisse, “siamo vittime di una passione non sincronizzata”. Afflitto da una ‘disperata vitalità’, Hemingway, figlio di una maestra di canto – ancora, la musica… – che lasciò i sogni di gloria per accudire…

All’Università di Milano un Convegno sul fotogiornalismo negli anni Settanta

Redazione di Redazione, in Media, del

4 e 5 dicembre, Università degli Studi di Milano – Sala Napoleonica, via sant’Antonio, 12 “Il fotogiornalismo negli anni Settanta” è il tema del convegno internazionale proposto quest’anno dal Centro Apice – a partire dal ricco archivio fotografico del quotidiano “La Notte” – che vede la partecipazione di relatori di diversi Paesi, storici della fotografia…

I baci sono definitivi, o di come assaporare la magia del quotidiano

Redazione di Redazione, in Letteratura, Recensioni, del

In “Umano troppo umano”, Friedrich Nietzsche scrive che non è tanto nel momento dell’incontro quanto in quello della separazione e dell’allontanamento che si riconosce l’affinità tra le anime. Il miglior luogo per osservare tutte quelle sequenze di addii, partenze e arrivi, via vai di anime non poteva che essere quel microcosmo fatto di binari e…

Auguri a Ridley Scott, gli 80 anni di un talento visionario e poliedrico

di Redazione Milano, in Cinema, del

Ridley Scott classe 1937, padre dei celebri Alien e Blade Runner, ha compiuto 80 anni il 30 Novembre. Dal suo debutto con I duellanti nel 1977 ci ha regalato 40 anni di grande cinema, e non ha ancora finito. Proprio in prossimità del suo ottantesimo compleanno ha infatti terminato le riprese di Tutti i soldi…

La ex-Jugoslavia, la Storia e le storie

Francesca Mazzucato di Francesca Mazzucato, in Letteratura, del

Capire i Balcani, quello che è capitato nei territori della ex-Jugoslavia durante le guerre e quello che si è nascosto, la ferocia, le ingiustizie e le grandi mistificazioni, credo sia fondamentale. La geopolitica del passato ci può insegnare come interpretare quello che sta accadendo intorno a noi. Studio e lavoro sulle guerre della ex-Jugoslavia da…

La storia di Rosa Parks, che restò seduta sull’autobus per difendere i diritti di tutti

di Redazione Milano, in Letteratura, del

Il primo dicembre è una giornata storica per i diritti civili. Nel 1955 a Montgomery, in Alabama, la sarta Rosa Parks rifiutò di cedere il suo posto sull’autobus ad un bianco e per questo fu arrestata.  Era stata intimata dall’autista, infatti, ad alzarsi e accomodarsi in fondo all’autobus perché una legge cittadina obbligava le persone…

Pillole

  • #LaStreetArtDiBanksy

    Banksy, uno dei più celebri street artist inglesi, ha "donato" un murale alla scuola elementare Bridge Farm di Bristol in risposta a una lettera in cui i bambini invitavano l'artista a unirsi a loro. Una toccata e fuga, mentre la scuola era chiusa per la pausa di mezza stagione, durante la quale Banksy ha regalato agli studenti un'opportunità per essere creativi. Infatti, in un messaggio lasciato con l'opera scrive: "Se non vi piace, sentitevi liberi di aggiungere roba. [...] Riordate, è sempre più facile ottenere perdono che permesso".


  • #caschibluperlacultura

    "Il Comando dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale è già pronto e operativo ed è a disposizione dell'Unesco", così il Ministro Franceschini annuncia la disposizione di dedicare una task force specializzata nella tutela dei beni culturali del paese. Franceschini invita gli altri paesi a fare lo stesso per difendere al meglio il retaggio culturale dei rispettivi paesi dalle azioni terroristiche che negli ultimi tempi si sono concentrate sui beni archeologici e culturali.


  • #LibriLiberiInArgentina

    Il nuovo governo argentino sta lavorando per promuovere la bibliodiversità all'interno del Paese. Risale al 2010 il divieto di importare prodotti editoriali internazionali, giustificato dall'ex segretario al Commercio interno, Guillermo Moreno, come una misura protettiva nei confronti dei lettori e dell'ambiente, in quanto i libri stampati all'estero conterrebbero dosi eccessive di piombo. Questo provvedimento ha provocato una drastica riduzione dell'offerta di libri e costretto i cittadini a barcamenarsi tra intrecci burocratici per riuscire a portare all'interno del Paese libri acquistati oltre confine. Ma le cose stanno cambiando e ad annunciarlo il Ministro della Produzione e il Ministro della Cultura: "L’obiettivo è favorire una maggiore integrazione internazionale dell’industria bibliografica argentina, aumentare la ‘bibliodiversità’, dare agli argentini più possibilità di scelta e favorire gli scambi tra l’editoria locale e i mercati internazionali”.


Cultora © 2017, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy