Rcs prima di Mondazzoli: da un’idea nata in orfanotrofio a impero mediatico

Federica Colantoni di Federica Colantoni, in Editoria, Media, del

rizzoli rcs

Andando sul sito www.rizzolilibri.it è possibile vedere i segni della nuova appartenenza al Gruppo Mondadori, ma prima di tutto ciò, della crisi, delle polemiche sull’acquisizione e dei compromessi c’era solo un uomo che ha creato un’attività dal nulla, come spesso accade. Angelo Rizzoli in orfanotrofio aveva imparato l’arte della tipografia e all’età di vent’anni, nel…

Una Repubblica fondata sul lavoro non sogna che il riposo

Francesco Giubilei di Francesco Giubilei, in Media, del

La Festa della Repubblica a settant’anni dalla sua nascita è la celebrazione di una grande occasione mancata. Perché l’Italia uscita dalla guerra, seppur poverissima e prostrata dalla sconfitta militare, poteva vantare un capitale umano unico al mondo costituito da una generazione che, attraverso il duro lavoro e il sacrificio, ha saputo ricostruire una nazione ed…

Da The Nice Guys a The Legend of Tarzan: i 10 film più attesi nell’estate del cinema

Redazione di Redazione, in Cinema, Film in uscita, del

nice guys

L’idea di rintanarsi in uno spazio chiuso durante le afose serate estive è poco allettante. Il binomio estate/cinema difatti gode di un appeal mediocre. E la programmazione stagionale, piuttosto esigua, tende spesso a trascurare i periodi estivi. Tuttavia, il notevole aumento di iniziative promozionali e manifestazioni all’aperto potrebbe invertire questo trend e rafforzare un coinvolgimento più…

Al via la VI edizione del Rino Gaetano Day: un concerto per omaggiare l’artista

Redazione di Redazione, in Musica, del

Al  via  la  VI  edizione  del  “Rino  Gaetano  Day”,  il  più  grande  omaggio  musicale  e  non  solo  al  cantautore Rino  Gaetano,  scomparso  a  soli  30  anni  per  un  incidente  stradale  a  Roma,  nel  1981. Quest’anno  l’evento  è  dedicato  al  quarantesimo  anniversario  dell’uscita  del  suo  secondo  lp  ‐  “Mio  fratello  è  figlio  unico”‐  che  lo  affermò …

Adele incanta l’Arena di Verona. La città scaligera si prepara al bis di stasera

Redazione di Redazione, in Musica, del

Quindicimila spettatori per la più grande pop star del momento. Adele ha incantato tutti all’Arena di Verona nella prima delle sue due uniche tappe italiane. La cantante britannica, sulle note di “Hello“, ha fatto il suo ingresso nel più grande teatro all’aperto del mondo facendosi spazio tra i fan. Adele non ha deluso le aspettative…

Fermarsi a riflettere nel caos quotidiano: i “Disegni tra le nuvole” di Susanna Ciucci

Redazione di Redazione, in Letteratura, Libri, del

Guardare il cielo è uno dei piaceri che il ritmo serrato della vita cittadina ci sta portando via. Persi in stressanti routine, schiacciati dagli impegni, correndo costantemente contro il tempo, abbiamo perso il gusto di fermarci un attimo, per contemplare la bellezza del cielo e lasciare spazio alle emozioni. Nella raccolta di racconti “Disegni tra…

Cinemambulante, il furgoncino che proietta i film nelle piazze del Friuli

Redazione di Redazione, in Cinema, del

Un festival di cinema itinerante che girerà la regione a bordo di un vecchio furgoncino rosso fiamma OM, sul quale troveranno spazio proiettore e schermo, è la nuova proposta di Erica Barbiani ed Elena Vera Tomasin della cooperativa Videomante. Come agli albori del cinema  quando l’industria non si era ancora sviluppata e le sale di proiezione…

È morto Giorgio Albertazzi, il gigante del teatro italiano aveva 92 anni

Redazione di Redazione, in Cinema, del

È morto questa notte a 92 anni Giorgio Albertazzi. L’attore si trovava in Toscana nella casa della moglie Pia Dè Tolomei. Dopo aver debuttato sul palcoscenico nel 1949 in Troilo e Cressida di Shakespeare, con la regia di Luchino Visconti, al Maggio Musicale Fiorentino, Albertazzi ha recitato per quasi 70 anni. La sua ultima apparizioni in teatro era stata ne Il mercante di Venezia. Protagonista di una…

Pillole

  • #caschibluperlacultura

    "Il Comando dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale è già pronto e operativo ed è a disposizione dell'Unesco", così il Ministro Franceschini annuncia la disposizione di dedicare una task force specializzata nella tutela dei beni culturali del paese. Franceschini invita gli altri paesi a fare lo stesso per difendere al meglio il retaggio culturale dei rispettivi paesi dalle azioni terroristiche che negli ultimi tempi si sono concentrate sui beni archeologici e culturali.


  • #LibriLiberiInArgentina

    Il nuovo governo argentino sta lavorando per promuovere la bibliodiversità all'interno del Paese. Risale al 2010 il divieto di importare prodotti editoriali internazionali, giustificato dall'ex segretario al Commercio interno, Guillermo Moreno, come una misura protettiva nei confronti dei lettori e dell'ambiente, in quanto i libri stampati all'estero conterrebbero dosi eccessive di piombo. Questo provvedimento ha provocato una drastica riduzione dell'offerta di libri e costretto i cittadini a barcamenarsi tra intrecci burocratici per riuscire a portare all'interno del Paese libri acquistati oltre confine. Ma le cose stanno cambiando e ad annunciarlo il Ministro della Produzione e il Ministro della Cultura: "L’obiettivo è favorire una maggiore integrazione internazionale dell’industria bibliografica argentina, aumentare la ‘bibliodiversità’, dare agli argentini più possibilità di scelta e favorire gli scambi tra l’editoria locale e i mercati internazionali”.


  • #CensuraInTurchia

    Lo scorso 8 gennaio alla Fiera del Libro di Ankara si è verificato un episodio di censura che ha visto protagonisti l'autrice Arzu Demir e la casa editrice Ceylan Yayinlari, costretti ad allontanarsi dal sito espositivo a causa dell'ultimo libro scritto dall'autrice, "Devrimin Rojava Hali". A rendere nota la vicenda è la casa editrice italiana Red Star Press in un comunicato dove si leggono le motivazioni di tale manovra: "secondo gli organizzatori della Fiera del Libro di Ankara, chi affronta con serietà e rigore tutto ciò che riguarda il tema della causa curda non ha alcun diritto di parola né può contare su alcuna visibilità". La casa editrice italiana ha già in programma di pubblicare il libro incriminato da Ankara che uscirà a marzo, titolo provvisorio "La rivoluzione nel Rojava".


Cultora © 2016, Tutti i diritti riservati | Associazione Culturale Historica - Via P. V. Da Sarsina, 320 - 47521, Cesena (FC) - P.I. 04044590406
Privacy Policy