• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Tanto lo fanno tutti (con la variante: tanto non lo fa nessuno)

Avatar di eleonora della gatta, in Blog, del

“Che fai, la cacca di Pucci non la raccogli?”

“No, tanto non lo fa nessuno”.

E Pucci è un alano di 60 chili e fa le Torri Gemelle.

“Che fai, non rispetti la fila?”

“No, tanto non lo fa nessuno”.

E intanto Tizio passa avanti fingendo di voler chiedere solo un’informazione all’operatore dello sportello o pretendendo di scavalcarti, magari solo perché è over 60 e pensa di poter fare come gli pare in virtù dell’età, fregandosene dei tuoi quarantacinque minuti di attesa, come se il tempo per te non avesse valore.

“Che fai, lasci che tuo figlio distrugga l’altalena?”

Alzata di spalle “Sì, tanto lo fanno tutti”.

E l’altalena è in un parco pubblico e magari, ma proprio magari eh, anche gli altri bambini dopo il tuo vorrebbero giocarci se tu gli avessi insegnato il rispetto per gli altri le cose condivise.

“Che fai, non paghi le tasse?”

“No, io so’ furbo… tanto non lo fa nessuno”.

È sì, tanto ci stiamo noi… sì noi brava gente, poveri fessi a quanto pare, che paghiamo e paghiamo e paghiamo perché ci piace un sacco.

“Che fai, butte le cartacce/cicche delle gomme per terra?”

“Eccerto, tanto lo fanno tutti”.

Umh sì, tanto l’operatore ecologico è così contento di scrostare la tua chewingum sbavata dal marciapiede, ci facciamo un figurone ad avere strade come discariche a cielo aperto, una gioia proprio.

Tanto non lo fa nessuno con variante Tanto lo fanno tutti è il bibbidi-bobbidi-bu dei cafoni, irrispettosi, scortesi, egoisti e menefreghisti. La panacea a tutti i mali made in Italy, perché è uno degli sport preferiti di milioni di italioti fregarsene delle regole, perché le regole le seguono gli sfigati. Tutti uniti al grido di TantoLoFannoTutti yeaaaaahhh… poi dici che non ti sale il sangue al cervello quando senti questi ragionamenti, poi dici che non ti verrebbe voglia di prenderla a ceffoni sonori in faccia questa gente, poi dici che non ti vergogni quando senti parlare gli stranieri che ci considerano cavernicoli e tutto ciò va a discapito di una marea di persone oneste, educate e ligie.

Ma avete proprio rotto, o voi al di sopra di tutto e tutti! Io ho due labrador di 40 chili l’uno e non mi è mai passato per l’anticamera del cervello di non raccogliere quelle montagne che sfornavano solo perché -sti cazzi- tanto non lo fa nessuno. Poi i limitati mentali se la pigliano con i cani che, poveracci, da qualche parte dovranno svuotare le budella. Il problema, non mi stancherò mai di dirlo, sono sempre e solo le persone maleducate e irrispettose… ma mi sono sempre chiesta, possibile che a questa gente piaccia fare lo slalom sui marciapiedi pieni di deiezioni? Possibile che a questa gente faccia piacere camminare su strade zeppe di variegati rifiuti? A quanto pare sì, siamo un Paese di zozzoni, bisogna prenderne atto, lo dico con molta amarezza.

Come pure non mi sono mai sognata di fare la furbetta in fila, se c’è un ordine di arrivo quello deve essere, non è che ci si può filosofeggiare su. Non mi sono mai sognata di danneggiare un bene pubblico, mai. Non è necessario aver studiato ad Oxford per saper comportarsi bene, basta quella parolina, che è un’attitudine in via d’estinzione, chiamata buonsenso.

Avatar

eleonora della gatta

Nata nel 1980 quando c’erano ancora le lire, il Telegattone, Bim Bum Bam e le targhe con il nome della città. Scrittrice inde-fessa, editor, copywriter, blogger, coltiva speranze nell’orto della felicità e ha un debole per le melanzane… È molto "social", tanto che la trovate su Facebook, Twitter, Pinterest, Instagram e pure Youtube. Pare si aggiri per il web anche con lo pseudonimo Aristogatta. Il suo blog è: https://eleonoradellagatta.wordpress.com/

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy