• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Apre la libreria del futuro dove il fisico incontra il digitale

Federica Colantoni di Federica Colantoni, in Letteratura, del

libreria

Abbiamo pubblicato pochi giorni fa la notizia di una libreria inglese che ha tolto gli e-reader dal commercio per dedicarsi alla più rassicurante carta in seguito a un calo delle vendite del libro elettronico. Ci sono librai che si tengono stretti il diritto di scegliere quali libri e quali formati vendere, e ce ne sono altri che questa decisione non la vogliono prendere. È il caso della catena di librerie Foyles che supera i confini di Londra per aprire a Birmingham una nuova sede innovativa dove il fisico incontra il digitale. Infatti, oltre a 15 mila volumi tradizionali, lo store include uno spazio interattivo per bambini e postazioni virtuali dove poter ascoltare i libri letti dagli stessi autori, un display gigante dal pavimento al soffitto e, ovviamente, commessi forniti di tablet contenenti milioni di libri.

Un luogo al passo con i tempi che non esclude però le relazioni umane: oltre ai reading virtuali, numerose presentazioni e letture “reali” saranno organizzate nello spazio eventi. Come dichiara Simon Heafield, marketing manager di Foyles, l’obbiettivo è soddisfare le esigenze dei lettori digitali senza dimenticare i piaceri della lettura tradizionale, che alcuni clienti prefescono: «Con la sede di Birmingham abbiamo abbracciato le tecnologie digitali più recenti per rendere vivi i libri e avvicinare lettori e autori. Abbiamo colto l’occasione per ravvivare l’esperienza in negozio mettendo in mostra grandi libri in modo nuovo ed entusiasmante. Ognuna di queste tecnologie potrà essere avviata e disattivata a piacimento, e sarà usata in maniera sostenibile. Siamo consapevoli che alcuni concepiscono le librerie come oasi di calma, e anche loro si troveranno bene nel nostro negozio.»

Sembrano avverarsi, dunque, alcune delle speranze espresse dagli autori dei manifesti di The Bookseller: incontrare i lettori in uno spazio tradizionale, la libreria, senza per questo dimenticare il potenziale che le nuove tecnologie mettono a disposizione, creando al contempo un luogo rilassante e interattivo per adulti e bambini. Un luogo ideale per le famiglie, per le coppie e per il lettore solitario. Un luogo di incontro con l’autore e relazione con il lettore, dove l’esperienza di lettura inizia già in libreria nel modo preferito dal cliente.

Federica Colantoni

Federica Colantoni

Federica Colantoni nasce a Milano nel 1989. Laureata in Sociologia all’Università Cattolica nel 2013, pochi mesi dopo inizia il percorso di formazione in ambito editoriale frequentando due corsi di editing. Da dicembre 2014 collabora con la rivista online Cultora della quale diventa caporedattrice. Parallelamente pubblica un articolo per il quotidiano online 2duerighe e due recensioni per la rivista bimestrale di cultura e costume La stanza di Virginia.

Cultora © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy