• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Ai giovani non piace più il cinema

Michela Conoscitore di Michela Conoscitore, in Cinema, del

Giovani e cinema, un binomio non più così indissolubile. Il dato emerge dal Rapporto Giovani commissionato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo. Ad influire, vari fattori e non si può negare che lo streaming online, legale o pirata, si è andato ormai a sostituire per i più giovani alla magia della sala buia. Quella di oggi è una generazione tutta bit, diversa dalla lontanissima beat generation che il cinema lo frequentava e lo utilizzava per far sentire i proprio ideali. Su un campione di 1500 giovani, nati tra il 1982 e il 1994, ben il 20,4% di loro scarica i film illegalmente da internet, mentre il 43,2% preferisce la visione dei film sulla televisione generalista. E il dispositivo più usato per la visione dei film è lo smartphone: un dato schiacciante, il 79,4% .

Cosa è cambiato? Oltre la sovrabbondanza di offerte digitali, legali o meno, ad influire maggiormente sull’allontanamento dei giovani dal cinema è il ‘caro biglietto’: sette giovani su cento hanno dichiarato di non andarci mai, mentre solo il 26,1% frequenta le sale. Il problema è più sentito al Nord (51%), e nella scelta su dove recarsi preferiscono i multisala, per avere una scelta più ampia (70,6%), mentre le piccole sale soffrono la mancanza di pubblico e sono quelle che ne pagano più le spese: sono frequentate solo dal 15,2% dei ragazzi.

Dal rapporto emerge anche un altro dato interessante: poter decidere quando iniziare e quando stoppare la visione del film, altra caratteristica essenziale per i ragazzi che, consequenzialmente, preferiscono la visione in streaming dal computer di casa o da uno smartphone.

Quali sono i film che portano al cinema i ragazzi? Dopo essersi informati prevalentemente online (58,6%), i giovani scelgono soprattutto film americani (61,5%), infatti, sono solo tre i film italiani che compaiono nella top ten dell’Anica nel 2014: Un boss in salotto, Il ricco il povero e il maggiordomo e Sotto una buona stella. Le commedie sono il genere preferito dal pubblico giovanile (25,7), seguito dai thriller (18,6%). Il genere sentimentale interessa prevalentemente le teenager, e se ci spostiamo al cinema d’autore, dalla maggior parte dei giovani è ritenuto un genere di nicchia, riservato ai cineforum quasi in via d’estinzione. Ad influire sulla scelta più la trama (59,3), che gli attori: gli interpreti, per quanto famosi e amati, incidono solo per il 17,1%.

Quante volte, al cinema, vi sarà capitato di essere disturbati dalle indiscrete luci di smartphone, sempre accesi, e chiacchierate moleste durante la visione del film: è il nuovo modo di fruizione dei film, almeno per la gioventù odierna. La magia della sala silenziosa e delle immagini che scorrono sul grande schermo non è più sentita. E non rimane altro da fare che diffondere, promuovere e tramandare il più possibile questo piacere, quell’emozione come diceva Federico Fellini, che non si può interrompere. O quasi.

Michela Conoscitore

Michela Conoscitore

Pugliese, classe 1985. Laureata in Lettere Moderne, con un master in giornalismo cartaceo e radiotelevisivo. Ha collaborato, nel settore Cultura e Società, in una redazione giornalistica della provincia di Foggia. Da sempre, esprime l'amore per la scrittura, raccontando storie e descrivendo avvenimenti. La semplicità è il suo principale obiettivo, che cerca di perseguire affinché, ciò che scrive, arrivi a tutti. Grande appassionata di cinema e serie TV, da due anni posta recensioni sul suo blog, Incursioni Cinemaniache. Ma non si ferma qui, perché il vero giornalista è un curioso a tutto tondo.

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy