@cultorait
  • 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Editoria e digitale, un binomio che si consolida: i dati degli ultimi mesi

di Redazione, in Editoria, Media, del

Le vendite di e-book e audiolibri continuano a crescere, come dimostrano i dati registrati negli ultimi mesi nel mercato dell’editoria, una tendenza che, in un settore caratterizzato comunque da un certo tasso di “tradizionalità”, rappresenta un importante elemento di discussione. Cambiano le abitudini di lettura e, di conseguenza, muta il mercato: vediamo più nel dettaglio cosa sta accadendo.

Fisica o digitale, l’editoria italiana gode di buona salute

Archiviati i maggiori eventi legati al settore editoriale, ossia il Salone del Libro di Torino e la Buchmesse di Francoforte, e con un altro anno ormai terminato, l’industria dell’editoria tira le somme, mostrandosi in perfetta salute. I dati registrati dall’Associazione Italiana Editori evidenziano, infatti, come il settore sia riuscito ancora una volta a ottenere ottimi risultati, grazie al consolidamento delle vendite di volumi cartacei e alla crescita del mercato digitale.

Come evidenziato dall’AIE già nel 2020, l’editoria infatti continua a rivestire un ruolo di primo piano dal punto di vista culturale in Italia, posizionandosi al secondo posto dietro soltanto alle pay TV. Non solo, l’industria editoriale italiana si conferma tra le migliori anche a livello europeo, a completare il podio aperto da Germania e Regno Unito. In attesa di leggere le statistiche ufficiali sul 2021 (le stime parlano di una crescita tra il 12,6% e il 16,3%), il trend già avviato lo scorso anno mette in luce l’ottimo lavoro svolto dagli operatori del settore, che si sono ormai lasciati alle spalle un difficile periodo di crisi talvolta reinventandosi e rivoluzionando l’approccio al mercato.

E-book e audiolibri: il digitale piace sempre di più

Pur essendo cresciuto più lentamente rispetto ad altri settori, quello dell’editoria digitale si colloca a pieno titolo tra le maggiori novità nel campo dell’intrattenimento in senso lato. Questo suo ampliamento si puó affiancare anche a quella presente in altri settori, come per esempio per i siti simili al casino online di Betway o alle società che si occupano della distribuzione di contenuti audiovisivi in streaming, vedi Netflix, ma anche le case editrici che hanno investito su e-book e audiolibri stanno raccogliendo importanti risultati in termini di vendite.

Se i dati generali mostrano un andamento positivo, non si può non osservare la forte crescita proprio nelle vendite dei supporti editoriali in formato digitale, con un +10,9% e un valore di 430,2 milioni di euro. Nello specifico, gli e-book segnano un +37% rispetto all’anno precedente, mentre per gli audiolibri si registra addirittura una crescita del 94%, interessante non solo dal punto di vista prettamente economico ma anche delle abitudini di acquisto e di consumo dei lettori, che sempre più spesso amano ascoltare i propri libri preferiti raccontati dalle voci di attori e doppiatori o da quelle degli stessi autori.Crescono contestualmente le librerie online (giunte a una quota del 43,5% del mercato, con un aumento di quasi 90 milioni di euro in un anno), ma almeno stando a quanto registrato dall’AIE nei primi sei mesi del 2021, recuperano terreno le librerie fisiche, a cui in tanti si stanno riavvicinando fedeli a quel rapporto tra libraio e lettore che in molti casi risulta ancora oggi necessario. Proprio i negozi fisici hanno raggiunto il 51,5% del mercato (vendite pari a 698 milioni di euro, per un valore totale che risale ai livelli del 2019), con la GDO che si attesta invece al 5% (circa 68 milioni di euro).

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2022, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy