• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Parcast: cosa è e come funziona il network di Max Cutler

Avatar di Redazione Milano, in New media, del

parcast cos'è e come funziona - immagine dal sito parcast

Parcast è una casa di produzione multimediale, specializzata nella produzione di storie seriali in podcast.
Nel 2016 Max Cutler decide di avviare uno studio di storytelling in podcast, specializzato in serie Crime e del mistero. Si trova in un’area in cui del podcast networking si parla da tempo: Los Angeles, che ha visto nascere negli ultimi tempi molte start-up in questo settore. Inoltre Max Cutler è figlio di quel Ron Cutler, creatore di programmi radiofonici (soprattutto commedie) che negli anni ’90 venivano trasmesse da circa duemila canali radiofonici.

Da fan dei podcast a creatore di Parcast, network di storytelling

Max Cutler dichiara in un’intervista di qualche anno fa comparsa su “Horrorsociety”, di essere stato un grande appassionato del podcast. Definisce la sua famiglia di appartenenza una famiglia radiofonica, e spiega come crescere a contatto con l’ambiente radiofonico abbia avuto un impatto sulle sue scelte professionali. Ascoltando libri audio e programmi radiofonici ha potuto assistere all’evoluzione di questo mondo, che esercita un fascino unico rispetto ad altri tipi di narrazioni.

La produzione di un episodio di una delle serie firmate Parcast, è simile a quella di un film. «Siamo come un film audio» dichiara Cutler, e aggiunge che l’obiettivo dei suoi spettacoli è produrre divertimento per i propri ascoltatori. Per farlo si avvale di un team di sceneggiatori e doppiatori di talento, e un’alta qualità di produzione che rende i prodotti Parcast differenti dalla maggior parte dei podcast, grazie anche alla consulenza di Ron Cutler, cofondatore e  consulente di produzione.

Un nuovo modello di narrazione radiofonica

I modelli di narrazione scelti nella scrittura degli episodi delle serie Parcast, si discostano da quelli più classici. Molti podcast sono costruiti con la formula dell’intervista, o della narrazione a una sola voce. Cutler dichiara di volersi distaccare da questi modelli, che si concentrano sull’atto del raccontare, ma non agevolano l’immedesimazione di chi ascolta. I suoi spettacoli, al contrario, fanno tesoro della regola aurea della narrativa in generale, e puntano a coinvolgere l’ascoltatore, a trasportarlo nella storia e mostrarla come se si stesse svolgendo davanti ai suoi occhi. Questo, spiega, dipende dal talento di chi costruisce la sceneggiatura della storia e dalla voce che la interpreta e conclude: «Abbiamo dato una nuova svolta alla radio dei vecchi tempi».

Come funziona Parcast

L’ascolto degli episodi delle serie prodotte da Parcast è gratuito. Sul sito sono presenti diciannove serie tra cui scegliere e vari generi: storie di serial killer, o crimini irrisolti; storie di extraterrestri e luoghi infestati; personaggi e fatti storici. C’è una serie dedicata alle grande donne d’affari, che affronta temi come divario salariale, maternità, accesso alle professioni (soffitto di cristallo) che negli ultimi anni ha riscontrato un crescente interesse di pubblico (in Italia dalle Storie della buonanotte per bambine ribelli in poi, più o meno). I creativi di Parcast dedicano molto tempo in ricerca e sviluppo, per ampliare l’offerta di spettacoli che possano incontrare gli interessi di una sempre più ampia comunità di ascoltatori.

«La nostra speranza è di attrarre e far crescere nuovi ascoltatori nella comunità dei podcast», una speranza che ha incontrato l’interesse di Spotify che pochi giorni fa ha acquisito Parcast, avviando una collaborazione che potrebbe portare nuovi sviluppi nell’offerta del colosso dello streaming audio.

I podcast si possono ascoltare su, Stitcher, iTunes e Google Play e ovviamente Spotify.

Nella pagina support del sito Parcast è possibile sostenere il progetto con una donazione diretta, o indiretta con l’acquisto su Amazion tramite gli account di affiliazione della società.

Avatar

Redazione Milano


Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy