• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Art in Pills e storiuncole: l’India Antica in mostra in Svizzera

Viviana Filippini di Viviana Filippini, in Arte, Blog, del

India Antica. Capolavori del collezionismo svizzero fino al 26 gennaio 2020 a Mendrisio

L’India, le sue divinità e il loro significato (più volte mutato nel tempo) sono le protagoniste della mostra India Antica. Capolavori del collezionismo svizzero, presente fino al 26 gennaio 2020 al Museo d’arte di Mendrisio. L’esposizione curata da Christian Luczanits, uno tra i massimi esperti internazionali di arte indiana, pone la sua attenzione sulle trasformazioni che le divinità hanno subìto dalle loro prime rappresentazioni figurative e all’assunzione delle loro espressioni esoteriche (tantriche). 

Oggetti in mostra

Sono più di 70 gli oggetti presenti nella mostra, tra di essi sculture di piccole, medie e grandi dimensioni, ed essi cercano di porsi come un assaggio visivo che vuole introdurre l’osservatore all’ arte antica indiana, ai suoi valori e significati, in quanto questa arte è appartenente a una delle nostre civiltà più complesse e affascinanti.

Nove sezioni per un viaggio in quattordici secoli


Gaṅgā, dea del fiume
India centrale, fine VIII – inizio IX secolo d.C., arenaria rossa, 46 cm

La mostra è strutturata in 9 sezioni: Metafore poetiche; Animali leggendari; Tradizioni a confronto; Storie narrate; Potere femminile; Elementi esoterici; Miracoli; Coppia divina; Divinità cosmica con sculture provenienti da diverse regioni dell’India, Pakistan e Afghanistan, per un arco temporale di quattordici secoli, dal II secolo a. C. al XII secolo d. C. Essendo pezzi antichi, il curatore ha compiuto una scelta in base alla disponibilità e qualità delle opere. Nell’esposizione si nota una maggiore presenza di temi buddisti (immagine di copertina:Testa di un Bodhisattva, Afghanistan probabilmente Hadda, V-VI secolo d.C., argilla, 23 cm ) e pacifici. 

Osservare per capire le trasformazioni

Le trasformazioni che le divinità indiane hanno avuto nel corso del tempo sono presenti nei testi che parlano delle divinità, ma è osservando le immagini che si possono comprendere le caratteristiche e i significati assunti da queste opere. Uno yakṣī (spirito) che sorge dalla terra è responsabile della fertilità e del benessere, mentre un Budda seduto e riccamente ingioiellato, allude a un risveglio reinterpretato nella prospettiva del buddismo esoterico. Il tutto rappresentato con una qualità tecnica eccellente. (viviaf)

INDIA ANTICA

Capolavori dal collezionismo svizzero

Museo d’arte Mendrisio

Piazzetta dei Serviti, 6850 Mendrisio

www.mendrisio.ch/museo

museo@mendrisio.ch 

tel. +41. 058.688.33.50 

Orari

ma-ve:                                     10.00 – 12.00 / 14.00 – 17.00             

sa-do e festivi:                        10.00 – 18.00

lunedì chiuso, tranne festivi. Chiuso 25 dicembre 2019 e 1 gennaio 2020

Viviana Filippini

Viviana Filippini

Viviana Filippini (Orzinuovi –Bs-, 1981) è giornalista pubblicista e collabora dal 2007 con il quotidiano «Giornale di Brescia» come corrispondente esterno. Si è laureata in Dams (Cinema e audiovisivi) alla Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università Cattolica di Brescia con una tesi sul Bildungsroman (Romanzo di formazione), scrive di libri su blog letterari e culturali (Liberi di scrivere, Sul romanzo). Dal 2015 ha un blog dedicato all’arte (Art in Pills) sul portale Cultora.it. Tiene corsi di Scrittura creativa, di Riscoperta dei Classici della letteratura e di Storia del Cinema. Ha fatto la speaker radiofonica. Ha curato le antologie di Racconti bresciani(Vol I, II, III, IV, V) per Historica edizioni, 2015 Cesena, e scritto Brescia segreta. Luoghi, storie e personaggi della città, Historica, 2015 Cesena e la storia per ragazzi Furio e la Beata Paola Gambara Costa, illustrata da Barbara Mancini, ebm edizioni, Manerbio 2015. A passo sospeso. The Floating Piers Christo & Jeanne Claude, Temperino Rosso, Brescia 2016. Onte il Camaleonte, ed. Arpeggio libero, 2017. Illustrazioni di Daisy Romero.

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy