• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Arriva “Vinyl”, nuova serie HBO sul Rock anni ’70

Grazia Pacileo di Grazia Pacileo, in Cinema, Serie tv, del

Cosa succede se si uniscono tre menti come quelle di Martin Scorsese, Mick Jagger e Terence Winter? Piccola premessa, quello di Winter, per chi non lo conoscesse, è un nome molto famoso e molto caro a chi segue il cinema e le serie TV. Sceneggiatore dell’ultimo lungometraggio di Scorsese, The Wolf of Wall Street, è anche l’uomo dietro le quinte di due grandi successi targati HBO, I Soprano e Boardwalk Empire (prodotto da Scorsese). Un curriculum di tutto rispetto e più che adatto a sfornare l’ultima fatica che sta per approdare sul piccolo schermo. Si tratta di Vinyl, nuova serie sempre HBO destinata a diventare un cult, per tutti gli amanti degli anni Settanta e per chi sente la mancanza di Nucky Thompson e Tony Soprano.

Bobby Cannavale, che ha già avuto a che fare con Terence Winter in una stagione di The Boardwalk Empire, è Richard Finestra, un discografico italo americano, dedito totalmente al “sesso, droga e rock’n’roll”, quello degli anni Sessanta, epoca d’oro che gli ha consentito di portare al successo tanti artisti che hanno segnato la storia della musica, e anche la sua attività. Siamo nel 1973, Finestra è in crisi e decide di vendere l’etichetta discografica American Century. Questo finché non capita per caso a un concerto che gli spalanca le porte del mondo punk.

Una New York in preda alla rivoluzione culturale, disinibita, e corrotta fa da sfondo. Un mondo in cui al cambiamento si oppone sempre quel lato traviato dalla malavita, corroso da soldi, dall’avidità e dal business. È pur sempre opera di Scorsese, non dimenticatelo.

Come ogni serie HBO che si rispetti, non viene trascurata la sregolatezza: si preannunciano tanto sesso e tanta droga, che dopotutto si inseriscono perfettamente nello stile di vita dell’epoca, ma il vero protagonista è il rock, la musica. È la storia delle band che hanno segnato la cultura, la moda del decennio passato, della musica nel suo divenire storico: si parla finalmente dei discografici, dei produttori e di tutte quelle persone che stanno dietro alla creazione di un disco, e che si occupano di creare miti e contenere gli artisti con i quali sono quotidianamente a contatto, in un’epoca che riusciva a guardare la musica ancora con un certo stupore.

Chi poteva occuparsi di tutta la parte musicale in una serie che parla di rock, se non una star del calibro di Mick Jagger? Il frontman dei Rolling Stones, oltre ad essere produttore esecutivo della serie, insieme a Martin Scorsese, cura infatti tutta la musica che si trova all’interno dello show, e sarà inoltre presente insieme al gruppo al completo, come guest star.

Un rock sporco, cattivo, forte, che ha portato alla ribalta persone come i già citati Rolling Stones, ma anche altri come i Led Zeppelin, e i Ramones. Quel rock dei dischi in vinile neri, capace di far ballare e saltare senza tregua per tutta la notte. Un mondo ancora inesplorato dalla televisione, che si apre allo spettatore nel modo più schietto e provocatorio possibile.

La serie partirà il 15 febbraio su Sky Atlantic in contemporanea con gli Stati Uniti. Nel frattempo su Sky è scattata la Vinyl mania! Nell’attesa la piattaforma televisiva ha infatti aggiunto un canale tutto dedicato al rock, che ha chiamato, senza troppa originalità, Sky Atlantic Rocks. Dal 6 al 15 febbraio sul nuovo canale, andranno in onda speciali su artisti come Jimi Hendrix, Beatles, e tantissimi altri, tanti live all’insegna del rock duro e puro, accompagnati da film su personaggi dell’epoca, e da serie TV vintage come Starsky & Hutch, che hanno segnato la generazione degli anni ’70. Come se non bastasse tutto questo, è partito anche il programma a puntate, Vinyl Talk: in collaborazione con dj come Paola Maugeri di Virgin Radio, con musicisti e cantanti italiani (e non solo) come Sergio Carnevale, Federico Poggipollini, Gianluca De Rubertis, Beatrice Antolini e Andy dei Bluvertigo, Angelica Schiatti dei Santa Margaret, Pierpaolo Capovilla (de Il Teatro degli Orrori), e altri ancora, tutti pronti ad eseguire brani epocali e a raccontare aneddoti esclusivi, su quel mondo che sta preparando il suo ritorno in grande stile con la serie Vinyl.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=QrXNC46q99A

Grazia Pacileo

Grazia Pacileo

Nata alla fine degli anni '80 a Catanzaro, vive ora a Pisa dove studia Lettere moderne. Ha collaborato a una web radio, conducendo un programma e scrivendo recensioni musicali. Appassionata di libri e di film in bianco e nero, ma soprattutto divoratrice di musica in cuffia e dal vivo.

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy