• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Sorpresa al Colosseo, riaffiora l’antico pavimento dell’età di Vespasiano

Redazione di Redazione, in Arte, del

Grazie agli sforzi degli archeologi, coordinati dalla Soprintendenza ai Beni Archeologici guidata da Francesco Prosperetti, è oggi possibile ammirare un altro pezzo di storia di Roma: dopo tre anni di scavi riemerge l’antico lastricato dell’Anfiteatro Flavio, la pavimentazione originale di Vespasiano.

Il cantiere si apre sul lato Sud della piazza del Colosseo, verso il Celio, qui un gruppo di archeologi esperti ha riportato alla luce il lastricato originale, l’area pedonale calpestata dal pubblico che doveva entrare al Colosseo per assistere ai ludi, quando ancora si chiamava Anfiteatro Flavio. Il lastricato circondava l’anfiteatro, ogni spettatore si posizionava di fronte al varco indicato nella sua tessera e da lì accedeva agli spalti, dopo un percorso pedonale che disegnava un anello intorno alla struttura.

La direttrice del Colosseo Rossella Rea a cui è affidata anche la direzione scientifica degli scavi, afferma che la pavimentazione riemersa risale all’epoca Flavia del Colosseo, ovvero l’epoca degli imperatori appartenenti alla dinastia dei Flavi, per iniziativa dei quali l’anfiteatro fu costruito. Fu, infatti, Vespasiano ad iniziarne la costruzione nel 72 d.C. e Tito, suo successore, ad inaugurarlo nell’80 d.C.

La scoperta evidenzia un sistema estremamente moderno molto simile a quello utilizzato oggi per l’accesso ai tornelli degli stadi, all’epoca tale spazio si chiamava “area di rispetto”, il pavimento era costituito da grandi lastre in travertino che misuravano circa 50×40 cm e seguivano l’intera circonferenza dell’anfiteatro. Ad oggi ne sono emersi circa 30 metri ma non si esclude che possano esserci altri tratti di pavimentazione da dissotterrare.

Isabella Diamanti

Redazione

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy