• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

La La Land, l’epoca d’oro di Hollywood in un musical destinato a far discutere a lungo

di Redazione, in Cinema, Film in uscita, del

Se i 7 Golden Globes vinti il mese scorso sembravano il coronamento di un successo irripetibile, le 14 nomination ricevute per gli Oscar 2017, pari soltanto al record di Eva contro Eva e Titanic, dichiarano La La Land un vero e proprio fenomeno cinematografico. Ma cerchiamo di capire di cosa si tratta, dato che le recensioni parlano già di “film dell’anno”. E siamo solo a gennaio…

Basti pensare che la pellicola è costata 30 milioni di dollari e ne ha già incassati quasi 200, e il suo voto su IMDb (dato da quasi 100mila tra gli utenti del sito) è 8,6 su 10, il voto più alto tra i musical. Ma non è tutto, il 93 per cento delle oltre 300 recensioni scritte da critici cinematografici prese in considerazione da “Rotten Tomatoes” parla del film in modo positivo, spesso molto positivo. Persino A.O. Scott, il più famoso critico del “New York Times” parla positivamente del film e scrive che il film è «sia una commedia romantica che un melodramma sul mondo dello spettacolo, sia un’opera di trucchi sublimi che di toccante autenticità».

La La Land è un film musical scritto e diretto da Damien Chazelle e approda nei cinema italiani oggi, 26 gennaio. Il titolo del film è un chiaro riferimento alla città in cui sono ambientate le scene, Los Angeles (“L.A.”; pronunciato “elei”), e, allo stesso tempo, alla parola inglese “Lalaland”, che definisce uno “stato mentale euforico e sognante, distaccato dalla dura realtà”.

Il film, con numerosi richiami ai grandi musical del passato e all’epoca d’oro di Hollywood, racconta la storia d’amore di Sebastian (Ryan Gosling), un musicista con una grande e pura passione per il jazz, e Mia (Emma Stone), una cameriera che prova a fare l’attrice ma i cui provini vanno sempre male. I due si incontrano, si corteggiano e si amano continuando insieme la loro corsa verso il successo, tra nostalgia, rimpianti, balli travolgenti, musica dirompente e lo sguardo rivolto al futuro.

Per la terza volta dopo Crazy, Stupid Love e Gangster Squad, Ryan Gosling e Emma Stone tornano insieme in un film destinato a far discutere a lungo, grazie anche alla straordinaria visione del regista che ha sconvolto non solo i membri dell’Academy, ma tutti coloro che hanno avuto l’opportunità di vedere il suo capolavoro. Ora tocca a voi, non fatevi scoraggiare dall’idea che sia “solo un musical”, resta comunque un film da non perdere.

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2021, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy