• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Verona, cartello shock fuori da una libreria: “Vietato l’ingresso ai negri”

Daniele Dell'Orco di Daniele Dell'Orco, in Letteratura, Libri, del

Un biglietto di chiaro stampo razzista è stato appeso sabato sulla porta dell’entrata del circolo “Librolandia” in via Barbarani nel quartiere San Zeno a Verona. “Vietato l’ingresso ai negri” recitava il foglio, è rimasto visibile per ore poi è stato tolto. La responsabile del circolo si è dichiarata completamente estranea. Scherzo di cattivo gusto o gesto preoccupante di razzismo? È intervenuta la polizia scientifica e la Digos ha aperto un’indagine.

In qualunque caso l’affissione di un cartello del genere sulle vetrine di un luogo di cultura è un segnale raccapricciante, proprio perché il consumo di prodotti culturali dovrebbe servire proprio a formare le menti dal punto di vista pedagogico e intellettuale. Per questo appare assai improbabile che la responsabilità del gesto possa ricadere sui gestori dell’attività, anche se sui social è già iniziata la guerra al massacro per boicottare la libreria in questione, augurando addirittura il fallimento e la chiusura.

In attesa che le forze dell’ordine chiariscano la natura dell’accaduto è dunque quantomeno prematuro puntare il dito contro un presunto colpevole. Piuttosto la gravità del gesto andrebbe esaminata e considerata per quella che è: uno scioccante episodio di razzismo gratuito e insensato, che se da sempre viene manifestato tramite murales, graffiti e frasi ingiuriose, stavolta prende di mira un luogo di cultura, quello stesso luogo che dovrebbe rappresentare il superamento delle disuguaglianze e delle discriminazioni.

Daniele Dell'Orco

Daniele Dell'Orco

Daniele Dell'Orco è nato nel 1989. Laureato in di Scienze della comunicazione presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, frequenta il corso di laurea magistrale in Scienze dell'informazione, della comunicazione e dell'editoria nel medesimo ateneo. Caporedattore del sito Ciaocinema.it dal 2011 al 2013 e direttore editoriale del sito letterario Scrivendovolo.com, da febbraio 2015 è collaboratore del quotidiano Libero, oltre a scrivere per diversi giornali e siti internet come La Voce di Romagna e Sporteconomy.it. Ha scritto “Tra Lenin e Mussolini: la storia di Nicola Bombacci” (Historica edizioni) e, sempre per Historica, l’ebook “Rita Levi Montalcini – La vita e le scoperte della più grande scienziata italiana”, scritto in collaborazione con MariaGiovanna Luini e Francesco Giubilei. Assieme a Francesco Giubilei, per Giubilei Regnani Editore, ha scritto il pamphlet "La rinascita della cultura". Dal 2015 è co-fondatore e responsabile dell'attività editoriale di Idrovolante Edizioni.

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy