• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Perlego, la Spotify dei testi accademici con oltre 300mila libri

Redazione di Redazione, in Media, del

La più grande biblioteca al mondo di testi universitari accessibile a portata di click. Una start-up britannica, Perlego, ha lanciato il progetto di uno Spotify dei libri accademici, attraverso cui poter consultare su abbonamento una inestimabile quantità di sapere.

I contenuti di Perlego sono al momento la versione e-book di – per il momento – oltre 320 mila tra manuali, testi accademici e professionali, paper e ricerche; pubblicati da circa 1.400 editori, tra i quali Pearson, Wiley, Cengage, Oxford University e le piattaforme Bloomsbury e Ingram. Dopo una prova gratuita di 14 giorni, l’utente può scegliere se passare a un piano mensile da 15 sterline (scontato a 12 per gli studenti) che può essere sospeso, interrotto o ripreso in qualsiasi momento.

Non è un caso che il progetto nasca nel Regno Unito, dove la spesa media che uno studente e la sua famiglia devono sostenere per acquistare i libri universitari supera le 500 sterline l’anno. Una consistente goccia nello sterminato mare dei costi formativi, particolarmente onerosi in molti Paesi dell’area anglofona.

I due founder – Gauthier Van Malderen e Oliviero Muzi Falconi – conoscono bene quanto possano incidere sul bilancio di un ragazzo i testi d’esame. Lo hanno provato sulla propria pelle durante il triennio di studi alla Bocconi di Milano. A loro, come raccontano, capitava di spendere oltre 400€ l’anno per l’acquisto dei libri. Spesso spendevano 50€ per un titolo secondario, per poi leggerne solo pochi capitoli. E una volta passato l’esame, tentavano di rivendere i libri meno importanti sperando che nel frattempo non fosse cambiata edizione. Ma, questa, è una condizione che accomuna tantissimi loro coetanei, ieri come oggi. Quanti programmi d’esame hanno una lista di 3-4 libri, se non di più? Impossibile o quasi comprarli tutti.

L’idea che hanno avuto allora è: perché pagare decine, centinaia di sterline per un libro funzionale soltanto alla preparazione di un esame? Un libro del quale, magari, si devono studiare solo pochi capitoli?

Tutto giusto, sebbene tra le principali problematiche da affrontare ci sia quella di conquistare la fiducia degli editori, intimoriti dal rischio di perdere gran parte dei profitti. Perlego li ha convinti studiando un metodo di retribuzione parecchio efficace, restituendogli la maggior parte del profitto ricavato dalla subscription in abbonamento in base all’utilizzo mensile dei libri e a una lista-prezzi digitale dei loro titoli, anch’essa stilata per mese. Attualmente, seguendo questa strada, Perlego ha stretto accordi con circa 1400 case editrici, inclusi otto fra i dieci principali attori sulla scena dell’editoria universitaria. Collaborando, parallelamente, con Ingram (uno dei più importanti distributori di eBook al mondo).

Le case editrici hanno persino avuto dei vantaggi inaspettati, come minimizzare il 30% di perdite derivante dai libri di seconda mano e combattere la pirateria online. Gli utenti di Perlego, infatti, hanno accesso ai libri soltanto tramite streaming e non possono scaricarli. In questo modo la proprietà intellettuale è salva e i guadagni garantiti.

Redazione

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy