• 22/07 @ 09:41, RT @cultorait: La #libreria Acqua Alta di #Venezia: il fascino di perdersi in un labirinto di #libri e gondole https://t.co/N40kRAr0vJ #b…
  • 22/07 @ 08:35, #ConcorsiLetterari: @historia e Cultora indicono il concorso gratuito “#Lazio segreto” Info https://t.co/N9g0jQbm3c https://t.co/3Fg8IkRZUG
  • 21/07 @ 15:51, La #libreria Acqua Alta di #Venezia: il fascino di perdersi in un labirinto di #libri e gondole… https://t.co/zS0NbYhGEB
  • 21/07 @ 09:50, “Amo ascoltare. Ho imparato un gran numero di cose ascoltando. Molte persone non ascoltano mai." #21luglio: nascev… https://t.co/EwiRcvq9k1
  • 21/07 @ 08:35, RT @cultorait: #HarryPotter: in uscita due nuovi volumi a 20 anni dall’inizio dell’epopea https://t.co/XftiCgGaVB #HarryPotter20 #JKRowli…
  • 20/07 @ 16:36, RT @LogosNews: Cultura - Historica edizioni, con il sito Cultora, indice la prima edizione del concorso letterario 'Lombardia... https://t.…

Palermo, vandalizzata la statua di Falcone nel quartiere Zen: staccati busto e testa

di Federica Crisci, in Arte, del

Un triste risveglio per il quartiere Zen di Palermo. La statua di Giovanni Falcone, situata davanti la scuola che dal magistrato antimafia prende il nome, è stata ritrovata danneggiata. La testa è stata separata dal busto ed entrambe le parti hanno riportato diversi danni dopo essere state scagliate contro il muro della scuola. Un atto vandalico e intimidatorio di cui non si conoscono i colpevoli e che mira a oltraggiare la memoria del magistrato.

Purtroppo, non è la prima volta che la statua subisce questo tipo di ingiurie. Cinque anni fa, nel 2012, dei vandali avevano imbrattato il busto di Falcone con delle scritte e danneggiato il naso. Dopo, avevano messo a soqquadro i locali dell’istituto scolastico. Nonostante episodi del genere siano già accaduti, lasciano sempre molto sconforto. La direttrice della scuola, Daniela Lo Verde, ha dichiarato di essere rimasta sconvolta da questa nuova aggressione.

Molto forti le reazioni delle istituzioni, unanimi nel denunciare l’atto e nel sostenere che episodi simili non riusciranno a scalfire la memoria del giudice simbolo della lotta contro la mafia. La ministra dell’istruzione Fedeli, oltre ad assicurare la pronta restaurazione della statua, ha affermato: “l’atto di vandalismo avvenuto alla scuola Falcone di Palermo è un episodio grave e vigliacco. Lo condanniamo con decisione e ribadiamo con forza che la scuola non si arrende. Che chi la colpisce, provando ad attaccare un presidio di legalità e cittadinanza, non fermerà l’esercito delle educatrici e degli educatori, delle giovani e dei giovani che attraverso la scuola e grazie alla scuola riescono a riscattarsi anche in territori difficili”. Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha scritto un post su Twitter parlando di “misera esibizione di vigliaccheria”. Il ministro della giustizia Andrea Orlando ha dichiarato: “La memoria di Giovanni Falcone non potrà essere scalfita in nessun modo da alcuno. Proprio dalla sua memoria e dalla scuola, che con quel gesto vile è stata offesa, è iniziata la riscossa del popolo italiano e siciliano contro la mafia. Una battaglia lunga e impegnativa che sta vedendo e vedrà le mafie sconfitte”.

Sull’episodio è intervenuta anche la sorella del magistrato, Maria Falcone, che oltre a esprimere la sua vicinanza agli studenti e ai cittadini che si battono nel nome di Giovanni Falcone contro la mafia, ha chiesto alle autorità una maggiore sicurezza per evitare che simili episodi si ripetano nel tempo.

Federica Crisci


Cultora © 2017, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy