• 27/04 @ 14:30, #Monza, ladri rubano a un mercante d’#arte un #Rembrandt e un #Renoir da 27 milioni https://t.co/SCAtVMXZhT https://t.co/eWin40XVTm
  • 27/04 @ 12:57, RT @LaStampaTV: VIDEO | Il direttore Nicola Lagioia: “Sarà un Salone molto più internazionale” https://t.co/w0COT723EO @LaStampa https://t.…
  • 27/04 @ 12:56, RT @ManlioGiavenni: Le star della letteratura al Salone del libro, da Pennac ad Alicia Gimenez Bartlett e Richard Ford  https://t.co/MKS8k1
  • 27/04 @ 12:52, RT @ADelDebbio: #CoseDaLettori: Cultora propone un interessante viaggio alla scoperta delle città della letteratura dell'Unesco. :) https:/…
  • 27/04 @ 12:50, RT @LaFeltrinelli: Sono pessimista con l'intelligenza, ma ottimista per la volontà. #Gramsci #27aprile https://t.co/wb74nnyX6S
  • 27/04 @ 10:32, RT @cultorait: #Caffè e cacao: gli studiosi dell'#università di Londra ricreano l'odore dei #libriantichi https://t.co/65PQjCXhqz #libri…

Oggi nel 1970 la fine dei Beatles, che ritornano con un nuovo Sgt. Pepper’s

Valentina Pudano di Valentina Pudano, in Musica, del

Il 10 aprile del 1970 è una data entrata nella storia della musica. I giornali di tutto il mondo annunciano lo scioglimento dei Beatles, uno dei gruppi che più ha rivoluzionato la musica e segnato un’epoca.

È Paul McCartney ad annunciare la fine dei Fab Four, in un’intervista rilasciata in occasione dell’uscita del suo primo album da solista McCartney. Le domande e le risposte finiscono però per concentrarsi sul futuro del gruppo di Liverpool ed è chiara la preoccupazione di Paul, che presenta il suo disco sia nell’ottica di un periodo di riposo lontano dai Beatles che come inizio di una carriera da solista. Incalzato dal giornalista, Paul rende infine nota la rottura, senza specificare se si tratta di una fase temporanea o di una decisione senza ritorno. Quando gli viene chiesto il motivo di questa scelta, il cantante fa riferimento a “differenze personali e divergenze riguardo alla gestione e all’ambito musicale”. Sebbene John Lennon avesse lasciato privatamente i Beatles già qualche mese prima, è proprio questa intervista a far conoscere al mondo lo scioglimento della band.

Eppure, la fine dei Beatles non si è mai davvero realizzata. I Fab Four furono infatti un fenomeno mondiale e la loro eco continua a distanza di decenni, con un seguito di fan ancora grandissimo. Nessuna band successiva ai Beatles può dire di aver potuto prescindere dalle loro innovazioni e intuizioni rivoluzionarie.

A dimostrazione della loro leggendaria permanenza nel panorama musicale anche contemporaneo, è di questi giorni la notizia dell’uscita di una versione tutta nuova di uno degli album chiave del gruppo, Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, che festeggia il suo cinquantesimo anniversario.

Il disco, lanciato l’1 giugno del 1967, fu memorabile e inaugurò la cosiddetta Summer Of Love. È quindi per festeggiare come si deve questa ricorrenza che dal prossimo 26 maggio l’album avrà una nuova veste, remixata e rimasterizzata. Da oltre dieci anni non si compiva un’operazione del genere sulla musica dei Fab Four, ovvero dal 2003 con l’uscita di Let It Be… Naked, contenente sia remix che brani inediti.

I formati in cui questa nuova versione di Sgt. Pepper’s uscirà saranno tutti da collezione: Deluxe in doppio CD o doppio vinile e Super Deluxe con quattro CD, un DVD e un Blu-Ray disc.

Valentina Pudano

Valentina Pudano

Laureata in Studi sull'Europa orientale e la Russia, Valentina coltiva da sempre la passione per la lettura, la scrittura e le lingue straniere, in particolare il russo e l'inglese. Ha scritto per vari siti d'informazione (Cronache Internazionali, Russian Art&Culture, onuitalia.it) e da febbraio 2017 è parte della redazione di Cultora. Profilo Linkedin: www.linkedin.com/in/vpudano/

Cultora © 2017, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy