• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Il Nobel che vorrei: dopo le polemiche per il caso Dylan gli utenti stilano la loro lista

Redazione di Redazione, in Letteratura, del

Prima ci aveva pensato lo scrittore, giornalista e sceneggiatore Enzo Verrengia, prolifico autore di racconti, saggi e romanzi spesso firmati con lo pseudonimo di Kevin Hochs, a lanciare la provocazione sui suoi profili social: “I premi Nobel per la letteratura che vorrei, compresi alcuni defunti, in ordine passionale”. Poi Ferruccio Gianola, sul suo blog, ha raccolto l’invito.

Si è così scatenato una sorta di web-contest, all’indomani delle polemiche per l’assegnazione del Premio Nobel per la Letteratura a Bob Dylan, grazie al quale poter citare diversi “sfortunati” che non sono stato considerati dall’Accademia Svedese. Non solo del passato, ma anche contemporanei. Così, se Verrengia cita Simenon, Guareschi, Borges, Verne, Ian Fleming, Le Carré e tanti altri, Gianola integra la lista con gente come Herbert George WellsRobert Heinlein.

Noi ci sentiamo, ad esempio, di citare Yukio Mishima, tra i più grandi narratori del Novecento, morto suicida nel 1970 e mai insignito nel riconoscimento, ma ovviamente non bisogna dimenticare che il Nobel non venne assegnato nemmeno a gente come Céline, Tolstoj, James Joyce e Marcel Proust. Tra i contemporanei, invece, sono in molti a caldeggiare già da anni la vittoria di Philip Roth.

La lista dei papabili o dei grandi esclusi è ancora molto lunga, dunque, e l’unico criterio da considerare è il proprio ascendente nei confronti dell’uno o dell’altro.

Redazione

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy