• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Il Nobel per la Letteratura 2018 non verrà assegnato

Benedetta Nucci di Benedetta Nucci, in Letteratura, del

Non ci sarà alcun Nobel per la Letteratura nel 2018. Lo annuncia l’Accademia di Svezia con un comunicato stampa luttuoso in cui dichiara una battuta d’arresto necessaria perché il premio possa recuperare credibilità a seguito della serie di scandali che lo ha investito.

Quello più chiassoso si colloca sulla falsariga del movimento #metoo, che scuote le coscienze dall’anno scorso e non risparmia nessuna delle istituzioni più prestigiose: dopo Hollywood, anche l’Accademia si è dimostrata niente affatto impermeabile alle accuse di molestie sessuali. A recitare la parte dell’orco, stavolta, è stato Jean-Claude Arnault, fotografo e marito di una giurata, la poetessa Katarina Frostenson. Diciotto donne (tra cui spicca per autorevolezza il nome della principessa Vittoria di Svezia) lo accusano di molestie commesse in un arco temporale che va dal 1996 al 2017. Lo scandalo ha innescato una serie di reazioni e controreazioni: quando l’organizzazione ha votato contro l’estromettere Katarina Frostenson dal suo ruolo per le colpe del marito, tre membri hanno consegnato le dimissioni. La giurata è stata poi allontanata, così come la presidente dell’Accademia, Sara Danius.

Arnault e la moglie, inoltre, gestivano un centro culturale finanziato dalla stessa Accademia, il Forum Kulturplats. Questa, accusata di conflitto di interessi, si è affrettata a tagliare i rapporti coi due coniugi, e infine si è risolta a prendere “una pausa di riflessione” per restaurare quell’antico alone di immensa rispettabilità che fa del premio un riconoscimento ambito e il coronamento supremo della carriera di molti.

La misura dovrebbe servire a risparmiare l’imbarazzo di chiunque fosse stato il fortunato vincitore in questi tempi bui, che verrà comunque riconosciuto e premiato assieme al Nobel per la Letteratura del 2019, in circostanze auspicabilmente più felici. L’Accademia si prende un anno per ripensare al suo organico, ai suoi standard etici e alle linee di condotta dei suoi membri, nella speranza di potersi poi riproporre senza macchia.

Intanto, chi già pregustava le scommesse, i commenti e le polemiche riguardo la rosa dei candidati e infine il vincitore del premio, è destinato a rimanere, per quest’anno, a bocca asciutta. Tocca cullarsi nel ricordo del Nobel per la Letteratura del 2016, glorioso per quanto ha dato da parlare.

Benedetta Nucci

Benedetta Nucci

Benedetta Nucci è una studentessa di ventidue anni. Studia Editoria e Scrittura alla Sapienza. È entusiasta di tante cose, tra cui la letteratura, l'arte, la musica, il cinema e Roma.

Cultora © 2018, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy