• 27/04 @ 14:30, #Monza, ladri rubano a un mercante d’#arte un #Rembrandt e un #Renoir da 27 milioni https://t.co/SCAtVMXZhT https://t.co/eWin40XVTm
  • 27/04 @ 12:57, RT @LaStampaTV: VIDEO | Il direttore Nicola Lagioia: “Sarà un Salone molto più internazionale” https://t.co/w0COT723EO @LaStampa https://t.…
  • 27/04 @ 12:56, RT @ManlioGiavenni: Le star della letteratura al Salone del libro, da Pennac ad Alicia Gimenez Bartlett e Richard Ford  https://t.co/MKS8k1
  • 27/04 @ 12:52, RT @ADelDebbio: #CoseDaLettori: Cultora propone un interessante viaggio alla scoperta delle città della letteratura dell'Unesco. :) https:/…
  • 27/04 @ 12:50, RT @LaFeltrinelli: Sono pessimista con l'intelligenza, ma ottimista per la volontà. #Gramsci #27aprile https://t.co/wb74nnyX6S
  • 27/04 @ 10:32, RT @cultorait: #Caffè e cacao: gli studiosi dell'#università di Londra ricreano l'odore dei #libriantichi https://t.co/65PQjCXhqz #libri…

Mostre ed eventi per celebrare i 100 anni dal viaggio in Italia che cambiò Picasso

Valentina Pudano di Valentina Pudano, in Arte, del

Mentre, esattamente cento anni fa, nel mondo infuriava la Grande Guerra, l’eccezionale artista spagnolo Pablo Picasso decideva di lasciare per qualche tempo la sua Parigi per un viaggio in Italia. Al fine di celebrare il centenario del viaggio in Italia di Picasso e il legame fra l’artista e il nostro Paese, il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha di recente lanciato un imperdibile calendario di eventi e iniziative che avranno luogo tra Roma, Napoli e Pompei da ora ai prossimi mesi.

L’occasione di visitare l’Italia si presentò a Picasso grazie all’incontro con il giovane poeta, sceneggiatore e drammaturgo Jean Cocteau, che in quel tempo era alle prese con la preparazione di scene e costumi per il balletto Parade, realizzato dalla celebre compagnia di danza classica “Balletti russi” fondata dall’impresario di teatro Sergej Pavlovič Djagilev. Inizialmente, i due si recarono nella capitale italiana, dove la compagnia si trovava per provare. A Roma, Picasso poté vedere con i suoi occhi i capolavori dell’età classica e del Rinascimento, nonché incontrare artisti futuristi e della Secessione. Grazie ad una tappa napoletana, poi, Picasso ammirò l’arte di Pompei e conobbe la commedia dell’arte e le sue maschere, prima tra tutte Pulcinella. In seguito, l’artista visitò altri importanti centri artistici italiani: Firenze e Milano. L’arco di tempo trascorso in Italia ebbe delle conseguenze notevoli sullo stile del pittore, segnandone una vera e propria svolta verso il cosiddetto “periodo neoclassico”. Il tour fu cruciale anche per la vita personale di Picasso, dato che gli permise di conoscere Ol’ga Chochlova, una delle ballerine dei “Balletti russi”, che sarebbe diventata sua moglie.

 

La prima grande iniziativa di celebrazione è la mostra “Picasso e Napoli: Parade. Uno spettacolo, una visione, un’opera d’arte” presso il Museo di Capodimonte di Napoli, inaugurata una decina di giorni fa e aperta fino al 10 luglio. La mostra permette di ammirare la più grande opera realizzata dall’artista spagnolo: Parade, un sipario lungo diciassette metri e alto dieci, che, proprio per la sua maestosità, ha lasciato molto di rado il luogo in cui è di solito conservato, il Centre Georges Pompidou di Parigi.

Al Teatro Grande di Pompei, il  27, 28 e 29 luglio saranno messi in scena due balletti: Parade, su musica di Erik Satie e Pulcinella, musicato da Stravinskij. Le coreografie sono di Leonide Massine e il corpo di ballo è quello del teatro dell’Opera di Roma.

Infine, le Scuderie del Quirinale di Roma ospiteranno, a partire dal prossimo 21 settembre, la mostra “Pablo Picasso. Tra Cubismo e Neoclassicismo: 1915-1925”, che vede la collaborazione di gallerie d’arte d’eccellenza: il Centre Pompidou di Parigi, il Museum Berggruen di Berlino, la Fundació Museu Picasso di Barcellona, il Guggenheim, il Metropolitan Museum di New York e le Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Roma. La mostra è appunto un’occasione preziosa per esplorare l’influenza che il periodo italiano ha avuto sullo stile di Picasso, attraverso cento e più sue opere.

Gli appuntamenti organizzati dal MiBACT per la celebrazione del centenario del viaggio in Italia di Picasso appaiono assolutamente irrinunciabili; come dichiarato del resto dal Ministro Franceschini: “Il progetto vede il coinvolgimento diretto di importanti istituzioni culturali italiane. È davvero il modo migliore per rendere omaggio a un grande artista europeo legato in maniera indissolubile al nostro Paese”.

Valentina Pudano

Valentina Pudano

Laureata in Studi sull'Europa orientale e la Russia, Valentina coltiva da sempre la passione per la lettura, la scrittura e le lingue straniere, in particolare il russo e l'inglese. Ha scritto per vari siti d'informazione (Cronache Internazionali, Russian Art&Culture, onuitalia.it) e da febbraio 2017 è parte della redazione di Cultora. Profilo Linkedin: www.linkedin.com/in/vpudano/

Cultora © 2017, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy