• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

La polemica tra Steven Spielberg e i film di Netflix premiati agli Oscar

Avatar di Redazione Milano, in Cinema, del

Steven Spielberg vuole impedire ai film creati per Netflix di partecipare agli Oscar. Il famoso regista, una settimana dopo la notte degli Oscar, tramite un suo portavoce si è fermamente schierato contro il colosso dello streaming. Spielberg sostiene infatti che i registi si stiano concentrando troppo sui film fatti per la televisione, e si è detto preoccupato di possibili ripercussioni sul cinema, che sta già vivendo un periodo di forte crisi, e per la scomparsa dell’esperienza cinematografica, in cui il regista ha dichiarato di credere profondamente.

Questo è solo l’ultimo dei tanti attacchi che Spielberg ha rivolto a Netflix. Il regista, rappresentante del cinema “vecchia scuola”, si è infatti schierato fermamente contro di esso già da tempo. Ma la recente premiazione agli Oscar del film Roma di Alfonso Cuaron, pellicola distribuita da Netflix, sembra aver riacceso la competizione tra i due. Spielberg sostiene che il film di Cuaron non abbia rispettato i criteri di selezione per la partecipazione agli Oscar, e ritiene che questi debbano essere modificati per impedire ai film creati per Netflix la partecipazione alla premiazione: il regista proporrà un cambiamento nel regolamento al prossimo incontro con l’Academy Board of Governors, ovvero il consiglio di amministrazione degli Academy Awards, e ha dichiarato di essere sicuro che altri registi si uniranno alla sua causa.

Una procedura simile è stata già adottata dal Festival di Cannes l’anno scorso: i film di Netflix, infatti, non hanno potuto partecipare al concorso, in quanto non sono mai stati proiettati al cinema, e sono stati quindi considerati “film per la televisione”. Per evitare di subire lo stesso trattamento e per diventare un candidato papabile per gli Oscar, Roma è stato proiettato per un breve periodo in alcune sale cinematografiche statunitensi: tuttavia questo sembra non essere abbastanza per Spielberg.

Non tutti i registi, però, sono d’accordo con questa visione: Alfonso Cuaron si è ovviamente subito schierato a favore di Netflix, sostenendo la necessità di maggior diversità nel modo di distribuire i film. Cuaron ha affermato in un’intervista che i modelli di distribuzione devono essere più flessibili, e che Hollywood deve cambiare il suo modo di ragionare per adattarsi ai nuovi mezzi di distribuzione. Hanno preso le parti di Netflix anche Ava DuVernay, regista di Selma – La strada per la libertà, che in un post su Twitter augura che nella Board of Governors vi siano registi contrari a Spielberg, e l’attore Bruce Campbell.

Anche Netflix stesso ha risposto a Spielberg: in un post su Twitter, in cui non ha menzionato il regista, la piattaforma streaming ha detto di amare il cinema, ma anche di voler mantenere i suoi film facilmente accessibili anche per chi non ha la disponibilità economica di andare al cinema e dare ai registi più possibilità di condividere la propria arte, asserendo che le due cose non si escludono a vicenda e che Netflix e le sale cinematografiche possono coesistere senza problemi.

Olmo Bassignani

Avatar

Redazione Milano


Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy