• 27/04 @ 14:30, #Monza, ladri rubano a un mercante d’#arte un #Rembrandt e un #Renoir da 27 milioni https://t.co/SCAtVMXZhT https://t.co/eWin40XVTm
  • 27/04 @ 12:57, RT @LaStampaTV: VIDEO | Il direttore Nicola Lagioia: “Sarà un Salone molto più internazionale” https://t.co/w0COT723EO @LaStampa https://t.…
  • 27/04 @ 12:56, RT @ManlioGiavenni: Le star della letteratura al Salone del libro, da Pennac ad Alicia Gimenez Bartlett e Richard Ford  https://t.co/MKS8k1
  • 27/04 @ 12:52, RT @ADelDebbio: #CoseDaLettori: Cultora propone un interessante viaggio alla scoperta delle città della letteratura dell'Unesco. :) https:/…
  • 27/04 @ 12:50, RT @LaFeltrinelli: Sono pessimista con l'intelligenza, ma ottimista per la volontà. #Gramsci #27aprile https://t.co/wb74nnyX6S
  • 27/04 @ 10:32, RT @cultorait: #Caffè e cacao: gli studiosi dell'#università di Londra ricreano l'odore dei #libriantichi https://t.co/65PQjCXhqz #libri…

La Biblioteca Vaticana è 2.0: un click per leggere i manoscritti più antichi del mondo

Redazione di Redazione, in Letteratura, Libri, del

Tra le mura vaticane lo chiamano “il bunker”. È il deposito che raccoglie gli 82 mila manoscritti della Biblioteca Apostolica Vaticana. Se ne stanno chiusi in un ambiente tenuto a una temperatura costante di 20 gradi e al cinquanta per cento di umidità. Trentatré per cento per i papiri come Hanna 1 , che contiene la versione più antica dei Vangeli di Luca e di Giovanni. C’è il Canzoniere di Petrarca scritto dalla mano stessa del poeta; la Divina Commedia di Dante illustrata da Botticelli. C’è la Bibbia Urbinate (1476-1478) commissionata da Federico da Montefeltro vent’anni dopo l’invenzione di Gutenberg. Il duca di Urbino pensava che i libri a stampa fossero brutti perché in bianco e nero; investì allora il costo di una cattedrale – milioni di euro di oggi – ed etti d’oro per decorare il più splendente dei codici. Ogni giorno dal “bunker”, a turno, i manoscritti vengono portati al piano superiore: al laboratorio di restauro per un controllo e poi al fotografico per la più importante opera di digitalizzazione che la storia dei testi antichi conosca. Li attende un grande scanner.

Digita Vaticana, la onlus che cura il progetto e raccoglie i fondi per portarlo avanti, festeggia il superamento del 10 per cento del risultato, che vuol dire già novemila manoscritti riversati in digitale: settemila sono consultabili sul sito web. Per completare il lavoro a questo ritmo, ci vorranno quaranta – cinquant’anni e nuovi contributi. Per raccoglierli si avviano campagne di fundraising: l’ultima mette in vendita una speciale riproduzione in 3D a tiratura limitata di una pagina dell’Eneide del Virgilio Vaticano del 400 dopo Cristo (www.digitavaticana.org).

Redazione

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2017, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy