• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Facedoor: scatti una foto e l’app ti dice il nome della persona

Redazione di Redazione, in Viaggio, del

facedoor

L’ultima invenzione social-media-tecnologica si chiama Facedoor, ed è niente meno che un aggregatore di facce. Se ti trovi a un seminario, in un locale o per strada, vedi una persona che ti sembra familiare ma non ricordi il nome, basterà scattarle una foto e accedere a Facedoor che, tramite un algoritmo, passerà in rassegna tutti i volti del web indicandoti il nome della persona interessata.

Come dichiara al Corriere della Sera il creatore di Facedoor, Davide Tosi, ricercatore di Informatica all’Università dell’Insubria, l’applicazione è nata da una necessità: «Ero a un convegno e vedevo tante facce note ma non riuscivo ad associare i nomi. Mi sono detto: perché non sviluppare un’app che riconosca l’identità grazie a meccanismi di riconoscimento facciale?»

Facedoor utilizza un «meccanismo semi automatico per popolare i data base e caricare tutti i volti e nomi che si trovano sul web», e con tutte le foto inserite nei social network e rese pubbliche non sarà difficile creare un database di facce. Per ora le persone registrate sono circa 700, ma Tosi assicura che stanno lavorando per popolare la piattaforma. Ovviamente non può mancare l’aspetto social: «a breve creeremo la possibilità di mandare messaggi o poke alla persona “riconosciuta”».

Al di là dell’evidente disagio che può creare il fotografare un estraneo solo per conoscerne il nome, è sempre più lampante che stiamo diventando animali (a)sociali: non siamo mai stati così inseriti in una comunità come da quando frequentiamo i social network e, al contempo, siamo così incapaci o restii ad andare da una persona e presentarci face to face.

Redazione

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy