• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Ellybee, l’app per insegnare l’inglese ai bambini grazie alla realtà aumentata

Redazione di Redazione, in Letteratura, del

Storie personalizzate, figure che si animano e una piccola ape che parla inglese. Sono gli ingredienti dei libri ideati dalla startup Ellybee, che unisce alla classica fiaba una nuova tecnologia, la realtà aumentata. Obiettivo: permettere ai bambini dai 3 ai 7 anni di imparare l’inglese, stimolando la loro immaginazione. Il sistema è semplice: si scarica l’app di Ellybee, si punta il device sui marker posti all’interno dei libri e, grazie alla realtà aumentata, appare l’ape Elly che interagisce col bambino. L’idea è di Ornella Faranda, insegnante di inglese, che ha fondato la startup tra Catania e Milano e ha sviluppato il progetto insieme ai soci Andrea Tassone, Silvia Morandi e Gaetano Giuffrè.

Come racconta Ornella Faranda a Eleonora Crisafulli su Millionaire:

«Ho vissuto tanti anni in Inghilterra. Tornata in Italia, 9 anni fa, mi sono resa conto delle differenze nell’insegnamento dell’inglese tra Italia e Uk. All’inizio insegnavo inglese agli adulti, poi con la nascita dei miei figli, ho pensato a un metodo utile per i più piccoli. Inventavo storie in cui loro erano i protagonisti, puntando sulla personalizzazione. Raccontavo sempre le stesse storie, perché ai bambini piace l’iterazione. E funzionava, perché ogni volta che sbagliavo qualcosa rispetto alla versione precedente loro mi correggevano. Ho proposto una storia nella classe di mio figlio, che oggi ha sette anni e ai tempi frequentava la materna. La storia è piaciuta a maestra, mamme e bambini. Mi hanno chiesto di creare dei libri per la classe, ma la produzione era costosa».

Grazie all’investimento di risorse proprie, a un finanziamento da Smart & Start di Invitalia, la raccolta fondi è proseguita anche con il crowdfunding sul sito specializzato Eppela (10mila euro): 300mila euro in totale. A gennaio partirà un piano marketing per la promozione riservato alle scuole private, ma non solo. Anche il Ministero dell’Istruzione sperimenterà il nuovo metodo d’insegnamento in cinque scuole pubbliche da gennaio a maggio. Un passaggio importante per validare e attribuire al sistema caratura istituzionale.

Redazione

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy