• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Due o tre cose che voglio dire sul Festival di Sanremo

Gennaro Pesante di Gennaro Pesante, in Blog, Editoria, Media, Musica, New media, Recensioni, Televisione, del

 

Cercare una logica nelle classifiche del Festival di Sanremo vuol dire non sapere cos’è davvero il Festival. “Ha vinto Mahmood?!” E allora?! “Doveva vincere la Bertè!” Ah sì?! E perché?! Ve li ricordate i Jalisse?! Non c’è molto da aggiungere. Tra televoto, giuria d’onore, sala stampa – per un sistema che non deve certo rispettare chissà quali convenzioni internazionali (!) – e interessi dei discografici è impossibile che il risultato sia scontato. Se è per questo, il risultato ‘non deve’ essere scontato, altrimenti il Festival è finito.

Tanto si sa, i veri vincitori saranno quelli più distribuiti nei negozi. Per capirci: andate già oggi in una Feltrinelli e vedete quali cd sono già ben visibili tra le ‘novità’. Probabilmente – accanto ai tre sul podio – ci troverete Achille Lauro (solo 9°), Einar (23°!) e certamente anche Nek (19°) e Loredana Bertè (quarta). E (speriamo) anche altri.

Il Festival di Sanremo, dal 1955 (anno della sua prima volta in tv) è il programma televisivo della tv pubblica più importante dell’anno. Quello che raccoglie di più, in termini di ascolti e pubblicità. Uno sforzo produttivo imponente. Ci sono almeno duecento dipendenti Rai che si trasferiscono in Liguria in quei giorni, più un indotto di tecnici, operatori e tantissime altre figure professionali. Una mobilitazione del genere non può e non deve rimanere inosservata. Dunque le polemiche sui cachet (antiche e ridicole), la politica che ci casca sempre dentro (dilettanti), la stampa che ci sguazza in tutte le direzioni (inevitabile) e l’opinione pubblica che discute su tutto, dalle canzoni al look dei protagonisti fanno parte di un grande gioco popolare che va avanti così da sempre e che sempre in questo stesso modo proseguirà.

Perché questo è Sanremo. Da Baudo a Baglioni, da Enzo Tortora a Mike Bongiorno la liturgia è cambiata spesso senza cambiare mai. Per reggere i ritmi televisivi, muovere gli ascolti e – soprattutto – vendere la pubblicità non puoi certo lasciare che vinca il favorito, che non ci siano ‘incidenti’ sul palco in diretta e che non ci siano contestazione del pubblico in sala. Ancora di più, non puoi lasciare che il Festival termini la notte dell’ultima serata, perché è proprio ‘dopo’ che comincia il Festival, quello vero. La Rai invece ha già vinto, e va bene così.

 

Postilla 1. A me la canzone di Mahmood è piaciuta. È orecchiabile, ha coinvolto l’orchestra in modo simpatico ed è perfetta per il clima politico attuale, tant’è che chi ci doveva cascare c’è cascato. Insomma, obiettivo centrato.

Postilla 2. Sono d’accordo con Vincenzo Mollica: la conduzione migliore resta quella di Pippo Baudo, ma un ‘evviva’ lo merita comunque anche il mitico Claudio Baglioni. Alla fine il vincitore designato è lui.

Gennaro Pesante

Gennaro Pesante

Gennaro Pesante, nato a Manfredonia nel 1974. Giornalista professionista, vive a Roma dove lavora come responsabile dei canali satellitare e youtube, e come addetto stampa, presso la Camera dei deputati.

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy