• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Dare fuoco a una libreria di destra non è poi così grave

Francesco Giubilei di Francesco Giubilei, in Letteratura, del

La notte di lunedì 27 aprile a Milano è stata incendiata la libreria Spazio Ritter, una libreria specializzata in pubblicazioni di area di destra di proprietà della casa editrice Ritter. Verso le 4 di mattina due forti esplosioni provocate da alcuni razzi incendiari lanciati contro la libreria, hanno provocato ingenti danni tra cui i due computer con l’archivio della casa editrice.

Il danno più grave, non solo materiale ma anche culturale, è stato alle centinaia di libri completamente distrutti e da buttare.

Un gesto gravissimo che si somma ai raid compiuti la stessa notte contro altri luoghi e sedi della destra milanese, avvenuti per giunta due giorni prima delle commemorazioni per Sergio Ramelli il giovane militante del Msi ucciso nel 1975.

Un clima da anni di piombo a pochi giorni dall’inizio di Expo che non sembra però aver più di tanto scosso una certa intellighènzia milanese. Ad eccezione di giornali e siti internet vicini all’area di destra la notizia è passata in secondo piano e i media sembrano averla ignorata, come se dare fuoco a una libreria di destra fosse un gesto meno grave, come se esistessero librerie di serie a e librerie di serie b, libri che si possono mandare al rogo e altri intoccabili.

La domanda purtroppo sorge spontanea: se fosse avvenuto a parti inverse? Se fossero stati “i fascisti” a dare fuoco a una libreria specializzata in testi di sinistra, cosa sarebbe accaduto?

Mai come oggi è necessario difendere la cultura, di qualsiasi colore politico essa sia, mai come oggi è necessario ribadire il diritto di esprimere le proprie idee. Eppure nella percezione comune, negli ambienti intellettuali così glamour e radical chic, ci sono gesti che, seppur di facciata vadano condannati, in realtà hanno un sapore rivoluzionario come dare fuoco alla “libreria dei fascisti”.

@francescogiub

Francesco Giubilei

Francesco Giubilei

Francesco Giubilei (Cesena, 1992) Editore delle case editrici Historica, Giubilei Regnani e del sito Cultora, ha fondato le Librerie Cultora di Roma e Milano. È professore all’Università Giustino Fortunato di Benevento e Presidente della Fondazione Tatarella. Docente ai corsi di editoria di Roma e Milano dell'agenzia letteraria Herzog, collabora con “Il Giornale” e ha pubblicato sei libri. Nel 2017 ha fondato il movimento di idee Nazione Futura. www.francescogiubilei.it

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy