• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Dal 2018 l’ingresso al Pantheon costerà 2 euro, e c’è chi ha il coraggio di lamentarsi

Avatar di Redazione Milano, in Arte, del

È stato firmato l’11 dicembre l’accordo tra Antonio Lampis, responsabile della Direzione generale Musei del MiBACT, e il Camerlengo, monsignor Angelo Frigerio, che prevede l’accesso a pagamento al Pantheon a partire da maggio 2018. Il ministro Franceschini, presente alla firma, aveva annunciato già un anno fa di voler fissare un costo d’ingresso di 2 euro per il celebre monumento e ora ha realizzato il suo proposito. Il ricavato sarà gestito dal MiBACT e servirà per garantire la manutenzione e la tutela del complesso.

Data la peculiarità del Pantheon, che è sia sito di interesse culturale che edificio religioso (nel VII secolo diventò la basilica cristiana di Santa Maria ad Martyres), la sua gestione è condivisa tra il Ministero dei beni culturali e il Vaticano. In nome della libertà d’accesso che deve caratterizzare i luoghi di culto, la diocesi di Roma era contraria al pagamento di un biglietto d’ingresso. L’accordo raggiunto prevede, quindi, che durante le funzioni religiose l’accesso dei fedeli sia libero mentre le visite turistiche saranno sospese. Una situazione che accomunerà il Pantheon a tutte le chiese italiane che già prevedono un ticket d’ingresso, come il Duomo di Milano, quello di Orvieto o la Basilica di Santa Croce a Firenze.

Con un afflusso di quasi 8 milioni di visitatori nel 2016 (è stato il monumento statale italiano più visitato) e una crescita dell’1% tra gennaio e ottobre 2017, non stupisce che il MiBACT abbia promosso l’introduzione del ticket. A Roma, però, non tutti hanno accolto con favore il provvedimento. Il vicesindaco Luca Bergamo, che è anche assessore alla cultura, ha dichiarato infatti che chiederà la revoca della misura al prossimo governo (ANSA). Bergamo lamenta, in particolare, un inadeguato coinvolgimento dell’amministrazione locale in una decisione che la riguarda da vicino e una poco chiara divisione delle competenze tra lo stato e la capitale in materia di tutela del patrimonio artistico e culturale.

Al di là della disputa tra amministrazioni, un biglietto d’ingresso non sembra un provvedimento ingiusto se lo scopo è tutelare gli oltre duemila anni di storia che questo monumento unico custodisce. Per ammirare le sue peculiarità architettoniche, come la maestosa cupola in muratura (la più grande mai costruita) con il grande oculus al centro o passeggiare tra le tombe di Raffaello, del Carracci e di re e regine d’Italia, 2 euro, tutto sommato, sembra un prezzo ragionevole.

Avatar

Redazione Milano


Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy