• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Bookowski, la libreria dove leggere i libri costa 1 euro ogni 15 giorni

Federica Colantoni di Federica Colantoni, in Letteratura, Libri, del

bookowski

«Nel tempo delle grandi catene e degli store online cerchiamo di ricreare insieme un rapporto più diretto tra libreria e lettori!», l’entusiasmo che emerge dal sito della libreria genovese Bookowski è contagioso. A discapito del nome inflazionato che rimanda al bomber della letteratura americana Charles Bukowski, Laura Magnani la libraia propone un’idea di libreria tanto semplice quanto efficace il cui scopo è promuovere la lettura e fidelizzare il lettore, rendendolo parte attiva di un progetto.

Sottoscrivere la Bookard è il primo passo da fare per entrare nel mondo Bookowski fatto di libri nuovi, libri usati e libri che costano solo 1 euro ogni due settimane. Per ovviare alla scarsità di catalogo offerto dalle biblioteche – dove i libri degli editori indipendenti è difficile trovarli – e per venire incontro alle esigenze di portafoglio dei lettori, alla Bookowski è attivo il noleggio libri, che «permette di sfogliare con calma un libro a casa prima di comprarlo, “assaggiandolo”» per «aiutare ogni lettore “vorace” ad ovviare ai problemi economici e di spazio che spesso frenano la voglia di leggere».

Ma la Bookowski è anche il luogo in cui gli editori indipendenti trovano lo spazio che meritano. Come si accennava nel precedente articolo sull’incontro dei piccoli editori al Salone del Libro, le librerie sono essenziali nel processo di promozione di un’editoria a volte più raffinata, a volte più interessante, ma mai scontata, che si contrappone a quella di catena, omologata e standardizzata. Per perorare questa causa, la libreria Bookowski si attiva scegliendo gli editori da spingere ogni tre mesi, impedendo così che i libri dell’uno o dell’altro si perdano tra le coste sugli scaffali e dando alle case editrici selezionate un giusto spazio di visibilità, permettendo al lettore di percorrere un «“viaggio” nel mondo della piccola editoria italiana, cosicchè ogni volta che entrerà in libreria ci sarà sempre qualcosa di nuovo da scoprire!»

Federica Colantoni

Federica Colantoni

Federica Colantoni nasce a Milano nel 1989. Laureata in Sociologia all’Università Cattolica nel 2013, pochi mesi dopo inizia il percorso di formazione in ambito editoriale frequentando due corsi di editing. Da dicembre 2014 collabora con la rivista online Cultora della quale diventa caporedattrice. Parallelamente pubblica un articolo per il quotidiano online 2duerighe e due recensioni per la rivista bimestrale di cultura e costume La stanza di Virginia.

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy