• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Book Forest, la foresta di libri di Berlino costruita dai tirocinanti

Avatar di Manilyn Monfredo, in Letteratura, Libri, del

book forest

A Berlino le foreste sono fatte di librerie e al posto delle foglie producono libri… o meglio, li ospitano.
Nel biennio 2006-2008 alcune associazioni del luogo hanno intrapreso il progetto Book Forest, che prevedeva la realizzazione di librerie destinate al booksharing che aggiungessero nuovo valore alla catena foresta-legno-libri. Il tutto in un programma di silvicoltura sostenibile, e infatti i tronchi scavati e poi messi ai lati delle strade sono tutti alberi caduti naturalmente, per intemperie, eventi climatici o qualsiasi altro intervento non causato artificialmente dall’uomo.
Non era solo un servizio alla comunità, quanto anche un’esperienza di formazione, poiché l’associazione Baufachfrau aveva scelto di coinvolgere tirocinanti in più campi: silvicoltura, carpenteria, marketing, media design, editoria e grafica. Non di meno il progetto era promosso dal ministero per l’educazione e la ricerca.
I libri ospitati nei tronchi fanno tutti parte del sistema registrato internazionale Book Crossing, che prevede l’inserimento di un’etichetta con apposito codice alla fine del libro per la rintracciabilità online. Ciò permette a un utente di leggere i commenti al romanzo sul sito.

book-forest-berlino

Anni fa la Book Forest era stata presentata a vari festival come il Festival del Libro di Berlino del 2008, e si era guadagnata il titolo di progetto ufficiale UN-Decade 2008/ 2009‚ per l’educazione e lo sviluppo sostenibile.
Ora rimangono le librerie, simbolo di lavoro partecipato, lettura condivisa e desiderio di andare incontro al progresso di una comunità sempre più improntata alla sharing economy (economia della condivisione) in modo sostenibile e non nocivo per la natura. Per vedere queste librerie oggi senza dover andare a Berlino, su Instagram è possibile trovarne delle foto inserendo nella ricerca l’hashtag #bookforest.

Avatar

Manilyn Monfredo

Laureata in Relazioni Pubbliche all'Università di Udine, attualmente è stud.ssa del master in Valorizzazione Turistica dei Beni Ambientali e Culturali. Ha collaborato col Messaggero Veneto e attualmente scrive, oltre che per Cultora, su un suo blog personale culturale. Ama la musica (ha infatti frequentato il corso musicale al liceo Stellini di Udine), i libri e il teatro. Motto: prima vivi, poi scrivi.

Cultora © 2020, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy