• 31/10 @ 09:27, RT @Dartonit: Iran, il Book Garden di Teheran che ospita i libri censurati dal governo - Cultora (Blog) https://t.co/nOI4f0WUwz #DT #libri
  • 31/10 @ 08:26, RT @Dartonit: Iran, il Book Garden di Teheran che ospita i libri censurati dal governo - Cultora (Blog) https://t.co/jzpkBP48Z5 #DT #libri
  • 30/10 @ 16:05, RT @gbarbacetto: Un po' di Genova a Milano: domani libreria Cultora con Luigi @zingales_it parleremo del libro di Carlotta Scozzari @scarlo…
  • 30/10 @ 15:53, RT @scarlots: Domani, ore 12.00, libreria #Cultora (via Lamarmora 24, mm Crocetta), 1° tappa milanese del "Banche in sofferenza" tour #Cari…
  • 30/10 @ 10:58, RT @mnamon_ebook: Alla Libreria #Cultora https://t.co/FHHhvZ87H0 Sul suo sito BukBook, i dettagli dell'evento del 7 novembre con Tommaso De…
  • 30/10 @ 09:57, RT @Dartonit: Iran, il Book Garden di Teheran che ospita i libri censurati dal governo - Cultora (Blog) https://t.co/gNa0Q7f3Rp #DT #libri

Il biglietto del cinema? A Milano varia in base al cast, alle recensioni e al… meteo

Valentina Pudano di Valentina Pudano, in Cinema, del

Nonostante la diminuzione delle sale cinema della città, passate da 135 nel 1960 a 27 oggi, Milano si dimostra all’avanguardia nel mercato cinematografico italiano: tra futuristici algoritmi, cine-ristoranti o bar, sale ricreative per bambini, la città punta sul rilancio del settore reinventandolo. La prima novità riguarda il prezzo dei biglietti: non più un importo fisso a seconda del giorno o della tipologia di proiezione, ma biglietti a prezzi variabili, calcolati sulla base di un algoritmo che tiene in considerazione ben quaranta fattori, tra cui gli attori del film, le recensioni, il tempo atmosferico. L’idea è in origine statunitense, ma importata in Italia da Dynamitick, start-up milanese che si occupa proprio dello sviluppo di soluzioni di dynamic pricing e che presenterà ulteriori novità per il settore a luglio.

Il primo ad accogliere l’iniziativa in città è stato il cinema “Plinius”, che ha inizialmente riservato le tariffe variabili al venerdì ma le ha poi estese all’intero weekend. I risultati sono assolutamente incoraggianti: un aumento dei ricavi del 13 percento e un incremento degli spettatori del 15 percento, così come un raddoppiamento delle prenotazioni online. I titolari del “Plinius” di Milano hanno introdotto il biglietto dinamico anche al cinema “Le Giraffe” di Paderno Dugnano, di loro proprietà, in cui il prezzo variabile è applicato agli spettacoli del lunedì, martedì e giovedì. Il terzo cinema ad accogliere quest’innovazione è il “Movie Planet” di Busnago, che ha addirittura deciso di adottare il meccanismo del dynamic pricing per tutte le proiezioni.

I motivi del successo sono chiari: la variabilità permette agli utenti di risparmiare parecchio sul prezzo base del biglietto e ciò porta al cinema una nuova fetta di spettatori. Inoltre, il sistema consente un’affluenza in orari in cui le sale sono di solito meno frequentate.

Biglietto dinamico a parte, le sale milanesi si arricchiscono sempre più di servizi accessori dedicati alla clientela: il cinema “Anteo” si doterà presto (settembre 2017) di uno spazio bimbi e del primo risto-cinema in Italia, mentre il cinema “Mexico” si dimostra attento alla mobilità sostenibile e offre sconti sul biglietto del lunedì per chi arriva in bici. La sfida al servizio più originale è dunque aperta.

Valentina Pudano

Valentina Pudano

Laureata in Studi sull'Europa orientale e la Russia, Valentina coltiva da sempre la passione per la lettura, la scrittura e le lingue straniere, in particolare il russo e l'inglese. Ha scritto per vari siti d'informazione (Cronache Internazionali, Russian Art&Culture, onuitalia.it) e da febbraio 2017 è parte della redazione di Cultora. Profilo Linkedin: www.linkedin.com/in/vpudano/

Cultora © 2017, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy