• 21/06 @ 14:54, @SopravviviMi @MediasetTgcom24 @laurabusn Grazie mille!
  • 21/06 @ 14:54, RT @SopravviviMi: I consigli del libraio di Giugno! Su Letti a Letto @MediasetTgcom24 @laurabusn della Libreria Cultora di #Milano @culto…
  • 09/03 @ 15:51, La direzione di #HistoricaEdizioni saluta dal proprio stand un tempo nuovo, un #tempodilibri e di #cultura. In fot… https://t.co/JzpN8XKnCN
  • 09/03 @ 14:02, Oggi c’è aria di #ribellione a #tempodilibri. https://t.co/XZYA5tEy1E #Copertina a cura di Giulia Capitani… https://t.co/4f2XDrOzQp
  • 09/03 @ 11:57, Perché esiste #gendergap nel mondo della scrittura? A #tempodilibri, l’incontro “Leggere è femminile, scrivere è m… https://t.co/vWprmOGtSI
  • 08/03 @ 18:09, #8marzo, #tempodilibri ma anche tempo di #donne. Marta Meli, giornalista SkyTg24, apre il confronto su donne e scie… https://t.co/9QWlTubM97

Amazon aprirà 400 librerie fisiche nei prossimi mesi

Redazione di Redazione, in Libreria, del

amazon

La notizia è di quelle destinate a sconvolgere il panorama dell’editoria mondiale: Amazon nei prossimi mesi aprirà negli Stati Uniti circa 400 nuove librerie fisiche secondo quanto riportato da The Wall Street JournalGià da fine 2015 Amazon ha aperto la sua prima libreria a Seattle. L’obiettivo è quello di creare un’estensione fisica del sito “Amazon.com”.

L’azienda, da par suo,si rifiuta di commentare «rumors e speculazioni».

L’ingresso su larga scala di Amazon nell’universo delle librerie fisiche — lo stesso messo a dura prova, negli anni, dai suoi prezzi bassi, la pronta consegna e la lettura digitale sul Kindle — sarebbe certo un grosso cambiamento per una compagnia che da vent’anni a questa parte ha fatto della vendita online, da quella delle verdure agli elettrodomestici, il suo marchio di fabbrica. Ma un passaggio non inaspettato. Soprattutto da quando il gruppo ha lanciato la casa editrice “Amazon Publishing” e ha quindi più bisogno di raggiungere i clienti con i suoi titoli.

Se si confermasse poi quanto sperimentato finora nella prima libreria all’University Village di Seattle, il modello di vendita Amazon, seppure all’interno di un negozio fisico, sarebbe comunque meno tradizionale rispetto a quello dei concorrenti. E destinato probabilmente a cambiare gli equilibri. La prima differenza è la possibilità per l’azienda di Bezos di accedere ai dati degli clienti online e conoscere i loro gusti, puntando sui libri che hanno registrato più successo. Sia nelle vendite sia nelle recensioni, di cui alcuni esempi vengono appesi sugli scaffali sotto alla copertina. Il prezzo dei libri, inoltre, resta lo stesso del sito internet mentre il negozio offre visibilità anche al Kindle e ad altri prodotti del gruppo, come il tablet Fire e i dispositivi per la Fire tv.

Redazione

Redazione

Cultora è un magazine online dedicato al mondo della cultura in generale. Uno spazio nuovo e dinamico all'interno del quale è possibile trovare notizie sempre aggiornate su libri e letteratura, musica, cinema, media e nuove tecnologie. Sono inoltre parte integrante del portale numerosi spazi dedicati a blog curati da giornalisti, addetti ai lavori, opinion leader che offrono le loro personali opinioni e esaustivi approfondimenti riguardo i temi più caldi del mondo della cultura.

Cultora © 2019, Tutti i diritti riservati | Historica di Francesco Giubilei - Via P.V. da Sarsina, 320 - Cesena (FC) - P.I. 04217570409
Privacy Policy